Our comics on:

Italiano English

lunedì, luglio 31, 2006

Cronache dal salento 4 - Ancora foto !







Altre foto dal meraviglioso Salentu...

(Potete vedere: una magnifica baia vicino Otranto, la "Baia dei Turchi", una vista di Otranto al tramonto, io e Jolly nella "notte di Otranto")

Ciao, a prestissimo con altre immagini...

Nin@

domenica, luglio 30, 2006

Scusatemi se vi parlo di Gaber...


Per i tre o quattro che nella calda estate italiana hanno casualmente acceso il PC, stanno navigando e capitano da queste parti, oggi mi va di raccontarvi qualcosa di Giorgio Gaber.
L’ho incontrato per la prima volta nella mia vita all’età di circa sei anni, ascoltando un suo disco “La risposta al ragazzo della Via Gluck”, regalatomi da mio nonno. Da allora l’ho adorato. Giorgio Gaber è stato uno straordinario artista. Ha praticamente inventato (assieme a Sandro Luporini) un vero e proprio genere, il Teatro Canzone (memorabili le sue performance, ho avuto l’onore di vederne purtroppo solo 6, nei vari anni in cui è passato per la mia città).
Gaber è stato soprattutto un testimone di oltre quarant’anni di storia italiani, Anni affollati (come avrebbe detto lui) di molte storie, che ci ha raccontato con quel suo personalissimo stile, ironico, malinconico, graffiante, profondo, mai banale.
Si è mosso con leggerezza ma non leggermente a tutto campo, offrendoci pezzi memorabili di poesia : gli evergreen (“Barbera & Champagne”, “La ballata del Cerruti Gino”), la graffiante critica alla società contemporanea (fantastica “Com’è bella la città”, ma anche “La nave” ), l’interrogarsi sul senso - o non senso? – profondo dell’esistenza (mi vengono in mente “Far finta di essere sani” e “Gli inutili”), le canzoni sul rapporto di coppia (dalla stupenda e melanconica “Il Dilemma”, alla bellissima "C'é solo la strada" a grotteschi monologhi come “Dopo l’Amore”), quelle più “politiche” (da “Le elezioni” alle straordinarie “Qualcuno era comunista” e “La libertà”, ma anche “Destra o sinistra”) e altre più intimiste e struggenti (“Gildo”, “La paura”, “Il suicidio”).
Mi fermo qui, sennò non smetterei mai….ma voglio ricordare, per ultima, una canzone bellissima, intensa, dal suo ultimo disco, “Non insegnate ai bambini”.
Ah, a proposito: in questi giorni c'é a Viareggio il Festival Giorgio Gaber, è la terza edizione. Ci sono grandi artisti che lo ricordano. Se vi capita di passare da quelle parti, vale la pena di fermarsi. Lo organizza la Fondazione Giorgio Gaber

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche il volo di un moscone
la libertà non è uno spazio libero
Libertà è partecipazione
(G. Gaber)

Link

sabato, luglio 29, 2006

Cronache dal salento 3 - Altre foto

Ancora delle foto dalla "fotografa ufficiale" di Comicomix!


Foto da: Le Orte, dalla Baia dei turchi e da Capo d'Otranto

Ciao, a presto!

Nin@



venerdì, luglio 28, 2006

Profumi di Otranto

“Dolce mia, di che profumi?
Di che frutto,
di che stella, di che foglia?”


Il Poeta Neruda, nella sua meraviglia “Ode al suo aroma” già aveva capito tutto: non c’è modo migliore per descrivere qualcuno o qualcosa che parlando del suo odore…E siccome io sono un tipo da fiocchi di neve e foglie di thè (come direbbe De Gregori) eccomi qui a dirvi che la bella Otranto è piena di profumi diversi. Primo tra tutti l’odore del mare, di caldo e sabbia, che resta sulla pelle e non se ne và, che fa pensare a sale e limone, a cose chiare e luminose. Se inspiri più forte però ti accorgi che dai negozi pieni di stoffe e borse coloratissime sale un aroma di incenso e cuoio, che stordisce, soprattutto perché si mescola (inevitabilmente) con quello del cibo del ristorante di fronte. Le bancarelle con i loro artisti girovaghi che intrecciano collane fatte di semi di piante (e io, ovviamente, ne ho già comperata una…) mandano odore di cannella che si scontra con quello dolcissimo del chiosco che vende pistacchi e caramelle…Ecco, Otranto odora di tutto questo, e anche di basilico, di rosa, di zenzero, di carta, di rum, di pesce, di alghe e di zucchero…Odora di gente.
Buonanotte

JollyViola

giovedì, luglio 27, 2006

Cronache dal salento 2 - Le foto



Aly e Nina nel centro di Otranto

Aly e Nina al mare











Il mare di Otranto

Finalmente!

Nin@

mercoledì, luglio 26, 2006

Da donna a donna

Ricordando che oggi è sant'Anna, che protegge le donne incinte...Per tutte le donne felici, per tutte le donne che soffrono, per tutte le donne forti e sottovalutate, e per quelle frivole, e per le donne giovani ma anche per quelle avanti con l'età, per mia sorella, mia mamma e per Violeta Parra, insomma per TUTTE le donne, bellissime, incoerenti e piene di vita, questo bellissimo pezzetto di "Antigua, vita mia" (M. Serrano). E badate bene, non è femminista nè slogan del cosiddetto GIRL POWER, no: è solo un atto di amore.
"Una donna è la storia delle sue azioni e dei suoi pensieri, di cellule eneuroni, di ferite e di entusiasmi, di amori e di disamori. Una donna è inevitabilmente la storia del suo ventre, dei semi che vi si fecondarono, o che non furono fecondati, o che smisero di esserlo, e del momento, irripetibile, in cui si trasforma in una dea. Una donna è la storia di piccolezze, banalità, incombenze quotidiane, è la somma del non detto. Una donna è sempre la storia di molti uomini. Una donna è la storia del suo paese, della sua gente. Ed è la storia delle sue radici e della sua origine, di tutte le donne che furono nutrite da altre che le precedettero affinchè lei potesse nascere: una donna è la storia del suo sangue. Ma è anche la storia di una coscienza e delle sue lotte interiori. Una donna è la storia di un'utopia."

Buonanotte a tutti
JollyViola

lunedì, luglio 24, 2006

Cronache dal Salento

Salve a tutti!
La vacanza è appena iniziata e io (modestamente) sono già ABBRONZATA!!! ;-)
Qui il mare è bellissimo e ci sono un sacco di negozi che vendono orecchini! Ne comprerò a montagne...(eh eh!).
Fa sempre caldo...che meraviglia! Ho notizie di Perugia e mi dicono che lì fa brutto tempo, peccato! Io me ne sto sdraiata al sole!!! Bacini e spruzzi.
La vostra,
Nin@

N.B.: Ci sarebbero delle foto, ma il server di blogger stasera fa i capricci, quindi, accidentaccio, accontentatevi...

domenica, luglio 23, 2006

Notte di mezza estate

"Un Cuba libre, per favore!"
A volte può iniziare così, una strana serata di mezza estate, a sorseggiare una fresca bevanda e a seguire il flusso dei propri pensieri...nell'affastellarsi di gente più o meno gaia, che corre e si rincorre tra le strade e i vicoli di città e paesi accaldati...un pensiero che scava, lentamente, nell'anima e ti prende, forse poco in sintonia con l'aria di festa, mentre ripensi a bei libri che hai letto, a emozioni lontane, mentre guardi gli occhi stellati di qualche bella ragazza..questo pensiero, che potremmo chiamare "Qual'è il senso di tutto questo?" ti prende a tradimento proprio in queste sere...chissà, forse è il caldo, forse è l'alcool, ma forse - forse - è solo la ricerca millenaria che ogni piccolo individuo che ha attraversato questa strana giostra si è fatto, si fa e si farà, da qui all'eternità...Buonanotte a tutti...
Per quei due o tre che non lo sapessero, il quadro riprodotto è "Notte stellata" di Vincent Van Gogh (il più grande!)

sabato, luglio 22, 2006

Eccoci ad Otranto!!!

Eccoci arrivati in quel di Otranto...Dunque, l'acqua è stupenda, il paesaggio è strano, all'inizio disorienta un po', poi ti ci abitui e il blu e il giallo ti entrano dentro e non te li levi più...E ora non vedo l'ora di fare un tuffo!!! Fa caldissimo, ma almeno adesso abbiamo il mare per rinfrescarci... In sintesi: CHE BELLO!!!
Abbiamo poco da aggiungere alle foto che vedete...parlano da sole!! Nei prossimi giorni di vacanza (per quanto ci sarà possibile) vi aggiorneremo sulle nostre follie e magari vi faremo un po' di invidia con le nostre foto... Seguiteci!! :-)
Un bacio grande
"Mare, mare, mare, voglio annegare
Portami lontano a naufragare
via, via, via da queste sponde
portami lontano sulle onde" (F. Battiato)

JollyViola
(Le foto sono di Nin@)

venerdì, luglio 21, 2006

A proposito di viaggi...mai dire segnali stradali









In tema di viaggi (molti stanno partendo per le vacanze) è carina una sequenza di foto viste sul venerdì de "La Repubblica", che sono tratte da un campionario di immagini segnalate dai lettori di "Quattroruote" che martedì uscirà con l'allegato dal titolo "Rallentare, attraversamento rane". Ce ne sono davvero di bizzarre, altre sono semplicemente degli strafalcioni...comunque ben un terzo dei dodici milioni di segnali stradali è poco chiaro e contraddittorio (secondo il Touring Club). Ovviamente, ci sono problemi più importanti. Bisogna però ricordare che - oltre che alla guida pericolosa - molti incidenti sono favoriti da segnaletica non chiara o collocata erroneamente.

In ogni caso, seguite le indicazioni di questo ultimo cartello: Rallentaeate!

giovedì, luglio 20, 2006

Ulysses

Viaggio in Tunisia - Matmata e dintorni Foto di Riccardo Tiroli da Gli Australiati

"Tutto quello che ho incontrato mi appartiene
Eppure ogni esperienza è come un arco
Nel quale brilla un mondo inesplorato
Che sfuma man mano mi avvicino"

Lord Tennyson

...e così abbiamo tutto e non abbiamo niente...abbiamo una memoria ke e volte si perde...però tutto ciò ke incontriamo diventa nostro, senza esplorare davvero il mondo dietro l'arco davanti a noi. Buon viaggio.

Nin@

mercoledì, luglio 19, 2006

Cose che dimentico

C'é un amore nella sabbia
un amore che vorrei
un amore che non cerco
perché poi lo perderei
C'é un amore alla finestra
tra le stelle e il marciapiede
non é in cerca di promesse
e ti dà quello che chiede

Cose che dimentico
cose che dimentico
sono cose che dimentico

C'é un amore che si incendia
quando appena lo conosci
un' identica fortuna
da gridare a due voci
C'é un termometro del cuore
che non rispettiamo mai
un avviso di dolore
un sentiero in mezzo ai guai

Cose che dimentico
sono cose che dimentico

Qui nel reparto intoccabili
dove la vita ci sembra enorme
perché non cerca più e non chiede
perché non crede più e non dorme
Qui nel girone invisibili
per un capriccio del cielo
viviamo come destini
e tutti ne sentiamo il gelo, il gelo

C'é un amore che ci stringe
e quando stringe ci fa male
un amore avanti e indietro
da una bolgia di ospedale
Un amore che mi ha chiesto
un dolore uguale al mio
a un amore così intero
non vorrei mai dire addio

Cose che dimentico
sono cose che dimentico

Qui nel reparto intoccabili
dove la vita ci sembra enorme
perché non cerca più e non chiede
perché non crede più e non dorme
non dorme
Qui nel girone invisibili
per un capriccio dei cielo
viviamo come destini
e tutti ne sentiamo il gelo, il gelo
Viviamo come destini
e tutti ne sentiamo il gelo, il gelo

Sono cose che dimentico
sono cose che dimentico
cose che dimentico
sono cose che dimentico
Autori F De Andrè / C. Facchini / C. De Andrè Ed.: Getar / Jubal / Blue Team Music

Per non dimenticare....
In tempi veloci in cui molti non hanno tempo (voglia?) per pensare, c'é chi dice che il ricordo sia solo malinconia, o nostalgia. Invece, esso è soprattutto consapevolezza. Di solito non si ricorda per rimuovere, invece è spesso nel ricordo che la nostra dimensione (piccola) di anime annaspanti può diventare qualcosa di grande. Ricordare magari fa anche soffrire, ma aiuta a crescere. Noi, in fondo, non siamo altro che la nostra memoria. E se distogliere lo sguardo da ciò che ci circonda può darci l'illusione di vivere in un mondo perfetto, finisce per trasformare la nostra vita in un piccolo guscio, vuoto.
Per la magica Zena, per il grandissimo Faber, per Alex che è sempre con me, per tutti coloro che amano e soffrono nel silenzio gelato dell'indifferenza...

martedì, luglio 18, 2006

Arriva Watchmen!

Sono oltremodo eccitata perchè stamattina curiosando qua e là ho trovato la locandina del da me attesissimo film di Watchmen...FANTASTICO!!!! E' il mio fumetto preferito, quando lo lessi la prima volta rimasi incollata alle pagine, penso di averlo riletto decine di volte...E allora, visto che il film stà per arrivare (fonti indiscrete dicono per quest'anno...staremo a vedere!) colgo l'occasione per parlare un po' di questo fumetto che è un po' comico, un po' triste e po' cervellotico, un po' noir, un po' commedia e un po' azione, è tante cose insieme ma di sicuro è UNICO nel suo genere (forse al suo livello solo Sandmen e Kingdom Come...Ne parleremo...!).
A parte la storia che è abbastanza intricata, ricordo che quando l'ho letto la prima volta sono rimasta un po' male perchè i fumetti erano inframezzati da pagine di testo...testo scritto come interviste, pagine di libri, lettere. Quando ho avuto il piacere di rileggerlo da più "adulta" ho trovato quei passi molto acuti e sottili, non tanto per quello che dicevano, no...Quello era il mondo reale (o forse irreale...chissà) DENTRO il fumetto...perchè in Watchmen non ci sono superpoteri o superuomini...Il solo che vi troviamo, il Dr. Manhattan, è diventato "super" causa un incidente in un certo senso possibile. I personaggi di Watchmen sono veri...il mio preferito e indubbiamente Rorschach, uomo insignificante che per sentirsi VERO deve indossare la maschera, anzi, la faccia, come dice lui stesso...E così Nite Owl e Silk Spectre, e Il Comico....tutti così veri,così vivi. E alla fine di ogni capitolo, immancabile, una citazione...
Per
ultima cosa credo si debba spendere una parola sulla parte (per me) più bella,e cioè quella del Dr. Manhattan su Marte: i flashback sono la cosa che più amo in un fumetto, e qui sono intrisi così tanto di rimorso, tenerezza e nostalgia da farli sentire assolutamente veri...Perchè è questa la vera bellezza di questo fumetto...in certi momenti non ti ricordi neanche che stai leggendo solo disegni che parlano grazie ad una nuvoletta...Ti sembra di essere lì, accanto a Rorschach che muore, accanto a Silk Spectre che piange alla vista di New York distrutta, accanto al folle Ozymandias, accanto al freddo e composto Dr. Manhattan, al funerale del Comico... Ti sembra che siano veri. Grazie a Alan Moore e a Dave Gibbons per averci regalato questo capolavoro. "Per quanto ci è dato sapere, il solo scopo della vita umana è far splendere una luce di senso nella tenebra del mero esistere" (C.G.Jung- Watchmen, fine del X cap)

Ciao a tutti
JollyViola

lunedì, luglio 17, 2006

Parliamo un po' di libri...

Estate...Vacanze...per me vogliono dire inevitabilmente TEMPO LIBERO(che non ho mai durante l'inverno)...E tempo libero significa avere finalmente tempo per leggere!!! Vediamo...be',farò così: vi intratterrò piacevolmente con la mia Top 3 dei libri letti (che sono tanti...Fidatevi!)! Allora comincio dall'ultima posizione...
Al terzo posto tra i libri che ho letto metto "Veronika decide di morire" di Paulo Coelho...Un libro piuttosto forte, dove l'autore mette parte della sua esperienza (in manicomio) per parlare della pazzia. Pazzia che, almeno questo è quello che ho capito dal libro e che credo fermamente, non esiste. Pazzo è solo chi vede le cose diversamente da noi...e non ha senso imporre la propria visione del mondo alla gente...il mondo è molto più bello pieno di persone fuori dagli schemi. Quasi cult la frase: "Siate folli e comportatevi come persone normali", così come la storia della fonte e del re.
Al secondo posto io metto un libro che rileggo quasi una volta al mese (ora che ci penso...E' ora di riprenderlo!), della bravissima Marcela Serrano: Antigua,vita mia. Un libro che parla delle donne come nessuno sa fare...Forse perchè mi riconosco nella "protagonista" Violeta, forse perchè parla in un linguaggio semplice, forse oerchè è pieno,pienissimo di citazioni, è un libro che tocca il cuore...E' un libro che scava nei sentimenti e analizza il rapporto uomo-donna e donna-donna... Rapporti complessi e pieni di contraddizioni, e forse per questo così vivi...La frase più bella è nel libro anche se non è dell'autrice, è una frase di Adrienne Rich: "My life is a page ripped out of an holy book, and part of the first line is missing" (la mia vita è una pagina strappata a un libro sacro,e parte della prima riga è andata perduta)...
E infine, ecco il primo posto, il libro che adoro, che potrei leggere ogni momento e che trov
o il più bello mai scritto: "Oceano mare" di Alessandro Baricco...Io amo il mare, penso che sia doveroso precisarlo...Ma penso che questo libro sia così leggero, così impalpabile, che lascia una volta finito un senso di serenità che non può non stupire... Il personaggio migliore? Plasson il pittore...Che dipinge tele bianche, poichè per disegnare il mare usa il mare. Perchè il mare è una cosa così infinita,che ti dà così tanta emozione quando lo guardi, quando lo senti, che puoi descriverlo e parlarne solo con lo stesso mare...La parte più bella? Indubbiamente quella centrale: "La prima cosa è il mio nome, la seconda quegli occhi, la terza un pensiero, la quarta la notte che viene, la quinta quei corpi straziati, la sesta è fame, la settima orrore, l'ottava i fantasmi della follia, la nona è carne e la decima è un uomo che mi guarda e non mi uccide. L'ultima è una vela. Bianca. All'orizzonte. "
Ciao a tutti!

JollyViola

PS:Aspetto le vostre opinioni sui libri da me citati e no...! :-)

domenica, luglio 16, 2006

Danni collaterali

Foto di: Pavel Wolberg (European Pressphoto Agency) e Ayoub Oussama (Sipa Press) tratte dal New York Times
Quando si leggono alcune dichiarazioni di qualche "capoccione" in giro per il mondo, torna alla mente la vecchia favola di Esopo sulla lingua...il linguaggio è infatti uno straordinario mezzo utilizzato per comunicare dall'umanità, ma a volte si vela di un'ipocrisia non sempre sopportabile...Lo zenith di quest'ipocrisia si raggiunge quando il tema è particolarmente drammatico, e all'ipocrisia si aggiunge la superficialità. Si parla di alcuni argomenti, che toccano il senso profondo di questo navigare nel tempestoso mare della vita, quali la sofferenza, il dolore, la morte, con una leggerezza degna di argomenti più futili (tipo, l'ultimo amore dell'ultimissima velina o la testata di Zidane). Se poi ci si aggiunge l'arroganza di molti potenti o presunti tali, e magari anche la mistificazione "pelosa" dell'evidenza dei fatti, allora il quadro è completo e buonanotte alla verità e alla giustizia. Quando si parla di guerra, è evidente che - indipendentemente da torti o ragioni, da come uno si collochi nello schieramento (pro-Bush o no, pro-israele o no, destra o sinistra, guelfi o ghibellini e via dividendo) - non è accettabile che il prezzo venga pagato sempre da chi non c'entra. Per esser chiari: pazienza se ad andarci di mezzo è qualche capoccione (ma non succede, mai, vige la regola dell'armiamoci e partite) o, alla fine, di fanatici che anziché vivere la loro vita felici ed in pace bramano dalla voglia di sbranare e farsi sbranare. Ma fa rabbia quando - sempre, purtroppo - ad andarci di mezzo sono quelli che si trovano lì per caso...E mi fa arrabbiare ancor più che poi arrivi l'immancabile ipocrita che ci spiega che sono "Danni collaterali". Dietro questa frase arrogante, cinica e superficiale, ci sono persone (a volte, bambini) che erano lì per caso. Occhio, allora: si scrive DANNI COLLATERALI ma si legge VITTIME INNOCENTI
Nessun uomo è un'isola..La morte di ogni uomo mi rattrista, perché io faccio parte del genere umano..Quando senti suonare, non chiedere per chi suona la campana, perché essa suona anche per te (John Donne)

Link

sabato, luglio 15, 2006

Serata rock al Lago Trasimeno!



Hello everybody!!
Sono reduce da una giornata
stancante ma profiqua!!! Ieri sera ho suonato con il mio gruppo in riva al Lago Trasimeno e a parte la notevole sfacchinata e il caldo ci siamo divertiti molto...
In fondo ci basta poco: una birra, gli strumenti e un po' di vecchio, sano ROCK'N'ROLL!!!
Il problema è uno solo...Doversi svegliare la mattina dopo...e il problema è ancora più grande se devi andare a lavorare!!!
Comunque colgo l'occasione per ringraziare tutti gli amici, parenti, fidanzate e compagnia bella che sono venuti a sentirci e che hanno fatto il tifo...e anche quelli che il tifo non l'hanno fatto...e anche quelli che non sono potuti venire...Va be',dai...
Ringrazio tutti,belli e brutti, perchè tanto sono sicuro che il rock è arrivato anche a casa di chi non è venuto...perchè "WE CAN'T STOP ROCK'N'ROLL"!!!!!!
Alla prossima....CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO


Ps:Questi nella foto siamo noi del gruppo...che uomini affascinanti!!! (da sinistra: io,Eros,il bassista; Francesco,il cantante; Francesco,il chitarrista; Luca,il batterista)


Eros

venerdì, luglio 14, 2006

Ciao ciao!!

Salve a tutti!!
Velocissima perchè ora ci sono "i Griffin" e non me ne perdo una puntata...Solo per dirvi che questa sera il nostro Rosi-Eros (alias il disegnatore del nostro sito,per chi non lo sapesse...) suona con il suo gruppo!!!Che bello!! E io sarò in prima fila ad ascoltare,ovviamente... Potremmo dire molte cose sulla musica....Che è sempre un'emozione diversa...Che può farti sentire in pace...Che spesso ti capisce...Ma credo che questa frase esprima perfettamente quello che io penso sull'argomento:
"La musica si lascia ascoltare. Non si interrompe" (Mishima)
Baci a tutti!!!
Ciao
PS: "Sulla terra nessuno è solo quando canta" (Rafael Alberti)...E voi,che aspettate? Cantate, tutto quello che volete e più forte che potete...Perchè la musica è vita...

JollyViola

BUONGIORNO A TUTTI VOI!!! Spero stiate passando delle belle vacanze!Io sono già un pochino abbronzata xkè sono stata in piscina (qui a Perugia ci dobbiamo accontentare...),cmq poco male xkè tanto appena c'è un po' di sole mi abbronzo! ;-P
In questi giorni mi riposo alla grande ma (sigh...!) è ora ke io ricominci a studiare xkè ho parecchi compiti...uff...!come ve la passate voi?
vi lascio con la frase di una canzone ke è speciale per me:
"tu sarai la regina dei miei desideri,l'orizzonte costante di questa realtà..tu ke sei per me,come vedi...tutto quello ke un uomo sognare potrà..." (Sergio Cammariere)
Baci, ;-*

Nin@

giovedì, luglio 13, 2006

Buongiorno!!

Buongiorno a tutti!!!
Eccomi di nuova qua...Ho trovato questa bellissima foto girellando su internet...Ma quanto è bella?? Le orchidee sono i miei fiori preferiti... Poi si sa che alle donne i fiori piacciono da impazzire...Fiori e gioielli...No?? "Diamonds are girl's best friends" ...Che bello!! E poi guardate che favola di colore che ha questa orchidea...
Be',ora vi lascio,io da oggi sono in vacanza,ieri ho dato l'ultimo esame di questa sessione...E non ne potevo più!! Adesso via con l'ozio!! A proposito di ozio...Vi lascio con questa bellissima frase sulla pigrizia:
"Una gran quantità di persone ha un'anima che adora nuotare. Volgarmente vengono chiamati pigri" (Henri Michaux)
Au revuoir!!

JollyViola

I maestri dell'orzo

Si può fare un fumetto di successo senza disegnare animali antropomorfi, senza spettacolari avventure mozzafiato, senza supereroi, ecc... Sì, si può! lo dimostra questa straordinaria saga dei grandi maestri Jean Van Hamme (sì, il creatore di XIII) e Francis Vallès. Si intitola I Maestri dell'orzo, è molto nota agli appassionati, pubblicata originariamente in sette volumi, tra il 1992 e il 1997 (più un ottavo uscito nel 1999 con storie brevi inedite) dalle Edition Glenat e, in Italia, dall'Eura editoriale. Meritoriamente riproposta ne I classici del fumetto de La Repubblica, in collaborazione con la Panini comics, I Maestri dell'orzo racconta, attraversando centocinquant'anni di storia europea, la storia di due famiglie, gli Steentfort e i Texel, che dal paesino di Dorp, in Belgio, si contendono la supremazia nel mercato della produzione della birra.
Van Hamme e Vallès ci raccontano una storia bellissima, con molti personaggi memorabili, tra tradimenti, amori, passioni, lotte, meschinità e generosità, che scruta le profondità dell'animo umano, la sua grandezza e la sua tragicità.
Mi ha colpito in particolare lo scorrere del tempo e della vita, l'accavallarsi di situazioni quotidiane eppure profondamente drammatiche. Mi ricorda grandi saghe familiari (l'accostamento va in primo luogo, ai Buddenbrock di Thomas Mann) che hanno appassionato milioni di lettori e a me fa pensare ad uno dei più bei film italiani, La Famiglia di Ettore Scola, anche per il taglio "cinematografico" che Van Hamme ha dato alla storia. L'ho letto e riletto, mi diverte e mi fa riflettere, e come tutte le cose belle, ogni volta scopro dei nuovi dettagli...come accade con le persone a cui vogliamo bene, come la vita, sempre uguale e sempre diversa....Buon tutto a tutti, specie ai bambini di tutto il mondo


mercoledì, luglio 12, 2006

Now I'm here

HELLO EVERYBODY!!!
Eccomi qua,catapultata nell'etere internettiano...Fantastico!! Dunque...sono qui per informarvi che piuttosto spesso vi annoierò con i miei deliri pieni di citazioni (purtroppo è un mio vizio...Perdonatemi!) da libri,canzoni,poesie...Di tutto e di più!! E rigorosamente in viola...Il mio colore preferito,quasi d'obbligo perchè è come me...Nè blu nè rosso nè rosa...Colore indefinito,poco usato e strano... (scusate,è il caldo che fa questi effetti...o forse sono così al naturale...Chi lo sa...!) Cmq,spero che il viola non vi arrechi danni alla vista...Perchè sarà il mio CAVALLO DI BATTAGLIA! Ora vi lascio alla calura,spero che voi possiate rinfrescarvi al mare,cosa che io non posso fare,vivendo in una delle poche regioni d'Italia(campione del mondo!!!!Alè!) che non ce l'ha...Quindi siculi,calabresi,liguri e compagnia bella...Apprezzatelo perchè io vi invidio!!! :-)
"Se sei nel deserto,assetato,e arrivi ad un'oasi,attendi per un'ora lì seduto prima di bere. Solo così conoscerai il vero valore dell'acqua" (Siddharta -il più grande)
A presto!!
Ciao ciao :-)

JollyViola

martedì, luglio 11, 2006

Eccomi!!!

ciao a tutti voi...! sono emozionata xkè è la prima volta ke scrivo su questo blog nuovo nuovo! ;-))
Sabato scorso sono tornata da un impegnativo e faticoso stage di danza in Trentino,lì ho fatto amicizia con delle persone specialissime ke voglio ringraziare pubblicando questa SPLENDIDA (modestamente) foto di gruppo...io sono l'unica scema venuta con gli occhi chiusi e con il body tendente al verde per colpa dei lavaggi ;-)
perciò a partire da sinistra abbiamo-ladies and gentleman-Carolina,Anna (cioè me medesima),Lucia,Silvia,Lisa,Nicola e Giulia.
GRAZIE A TUTTI VOI PER QUESTA BELLISSIMA SETTIMANA!!!!!!
Un bacio speciale al mio ragazzo ke è la persona più fantastica del mondo...I love you!!!Non dimenticarlo Michi...
A prestissimo,
la vostra
Nin@

Eccoci qua!

Carissimi amici, questo è il primo post "ufficiale" di Comicomix....abbiamo infatti reso pubblico pochi minuti fa questo spazio, e cominciamo questo viaggio nella rete nell'unico modo che ci appartiene...cioè, con un duplice omaggio... Un omaggio alla nostra più grande passione (i fumetti) e, tra essi, i dominatori incontrastati: i fumetti Disney, ed in particolare uno dei nostri personaggi preferiti, Paperino. Questo tributo ad uno dei sommi maestri, il mitico Carl Barks, è stato disegnato dal nostro grandissimo Rosi poco più di un anno fa, ed è stato regalato al nostro piccolo grande uomo, Alessandro. Chi ci conosce di già, conosce bene la sua storia (la nostra storia) sa che non potevamo che iniziare così...va bé, non ci dilunghiamo oltre, se ci fossero sin da oggi dei nuovi amici che capitano per caso da queste parti possono sapere tutto visitando la pagina Per Alessandro....Ok, fatta questa doverosa introduzione, vi diciamo subito che questo Post è collettivo ma che a partire da domani saranno i matti che animano Comicomix a postare separatamente...Quindi, per chi ne avrà voglia, si troveranno le riflessioni di Jolly, Rosi, Nina e - quando ne avrà l'ispirazione - del Biccio. Ah, ci sarà anche un fantomatico Mister X, che di tanto in tanto interverrà...si tratta di un losco figuro, che non merita di essere nominato..ma a cui vogliamo un gran bene! Ciao e ...fatevi sentire!

lunedì, luglio 10, 2006

Primo post del blog di Comicomix



Questa è il primo post del nuovo blog di Comicomix...comincieremo prestissimo a condividere con voi i nostri pensieri, oltre i fumetti del nostro sito...Sarà bello condividere questa nuova esperienza, con amici vecchi e nuovi, per continuare a crescere, parlando di fumetti, musica, danza, attualità, libri e di mille altre cose ancora... a presto!