Our comics on:

Italiano English

lunedì, settembre 11, 2006

11 settembre

Oggi è l'11 settembre. non è un giorno banale, come tutti gli altri, nella memoria collettiva dell'occidente di oggi.
Giustamente tutti siamo inorriditi per quello che è accaduto 5 anni fa. Ricordiamo con orrore quei momenti, pensiamo a quelle oltre 3.000 persone sorprese nella loro vita quotidiana (l'ufficio, il viaggio aereo, la pausa caffè, ecc..) e le loro vite distrutte. Si potrebbe ricordare che non c'é da essere molto fieri di quello che è accaduto dopo (la libertà e la democrazia "imposte" con la guerra...mah! Guardate la vignetta di Mauro Biani, in proposito), invece voglio ricordare che c'è un altro 11 settembre, dimenticato o quasi, l'11 settembre 1973. 33 anni fa, un colpo di stato, finanziato dalla CIA con la compiacenza (o forse l'appoggio) dell'allora Presidente degli USA Nixon. Un'altra trisitissima storia di morte e dolore, di libertà negata, di pause caffè non più possibili, di giovani vite stroncate per l'avida lotta per il potere e le risorse (il rame allora, il petrolio oggi).

"Sono pronto a resistere con qualsiasi mezzo, anche a costo della mia vita, così che questo possa servire di lezione riguardo la vergognosa storia di quelli che usano la forza e non la ragione." Il dottor Salvador Allende, Presidente del Cile, nel suo ultimo messaggio dalla radio al popolo cileno, 8.30 del mattino dell'11 settembre 1973."

Queste parole potrebbero essere quelle di uno qualsiasi degli eroici passeggeri americani che impedirono ad uno degli aerei dell'11 settembre 2001 di schiantarsi su una centrale nucleare (come sembra fosse uno degli obiettivi).
La libertà e la vita sono un diritto universale, valido per tutti. E le ferite che la storia lascia sulla carne di tutti i popoli sono tutte, ugualmente, degne di rispetto e di memoria.
Nel ricordare questi 11 settembre, ricordiamoci le tante giornate buie della storia degli ultimi 60 anni, e pensiamo a quanto sciupìo di persone, emozioni, pensieri che ci passa sotto gli occhi e che scordiamo come la neve che si dcioglie al sole.

A tutti i morti per colpa della bestia umana.


Link